venerdì 8 luglio 2011

LE VACANZE PIU' BELLE? CON TUTTI GLI AMICI

Ciao a tutti/e, l'estate è tempo di vacanze, tempo di relax, tempo di gioia, tempo da trascorrere con gli amici più cari, con gli amici che durante l'anno ti sono vicini, ti tirano sù, quelli che ti sono fedeli, quelli che nei momenti un pò più duri ti stanno vicino e ti strappano un sorriso.
E' molto bello passare le vacanze con gli amici, soprattutto se ci sono tutti!
Certo qualcuno magari per problemi di ferie non possono venire, magari ci sono mete diverse..mica si può costringere una persona ad essere proprio compagno di avventura!

Eppure ci sono amici che hanno una voglia matta di vivere con noi le ferie. Di chi parlo? Di esserini docili, che sanno dare solo amore, che vivono per i loro "amici" umani. Di chi parlo? Dei cucciolotti ovviamente. Pensate ne ho conosciuti alcuni che sono più fedeli degli amici, ci voglion più bene delle persone a cui chiediamo di venire in vacanza con noi e magari ci danno buca.
Alcuni di noi li chiamano animali, certo non è che sia un termine offensivo, ci mancherebbe, in effetti il loro mondo è detto mondo animale. Però per l'appunto, nel senso che hanno un anima, provano emozioni, gioie, ma anche dolori. Pensate un pò come noi uomini.

Ho fatto questa premessa, qualcuno giustamente dirà: dove vuole arrivare? Cosa vuole dire? Arrivo al punto!
Ogni anno di questi periodi c'è un fenomeno praticato da presunti esseri umani che adottano(solo in questo periodo?) alcuni comportamenti..bestiali!
Prendono questi simpatici e amorevoli amici a 4 o a 2 zampe e li abbandonano per strada.
Certo in inverno magari ci si è messo il vestito dell'animalista, di quello che ama un cane, o un gatto, o un coniglietto. Lo si prende magari per fare un regalo al figlioletto desideroso di dare tanto amore al piccolo, lo si cresce, il cucciolo si affeziona, si abitua a noi, ci da tanto amore, e poi? Lo abbandoniamo! Però in fondo lui è un animale, si convince il figlio che non si può tenerlo, perchè poi cresce, perchè si parte, si va al mare a divertirsi..cosa c'entra lui?
Il bimbo tra tante chiacchiere viene convinto e si parte, però prima c'è da disfarsi di quel "giocattolo" che tanto amore ci ha dato!

Certo è un bel modo per iniziare a responsabilizzare un individuo! Naturalmente il cucciolo d'uomo ha l'attenuante che probabilmente, il genitore che lo educa, non gli dice mica che fine farà il cucciolo animale. Naturalmente non gli si dice x esempio che il povero cane, gatto o altro probabilmente verrà investito da un auto o morirà di fame perchè non sa badare a se stesso senza il suo amico uomo.

Quindi dico: non è meglio pensarci prima di prendere queste innocenti creature? Non è meglio farsi prima i conti? In fondo chi constringe a prenderne uno? Però una volta preso un piccolo va amato almeno quanto lui ama noi. Non credete?
Certo è difficile portare un animale in vacanza, alcuni alberghi non li accettano pur accettanto tipi animaleschi nei modi e nell'educazione.

Mi sono documentato appena un pò, ma davvero poco ed ho scoperto che tante soluzioni ci sono.
Ne faccio alcuni esempi: si potrebbe dare i cuccioli a persone di famiglia o amici fidati, oppure sono nati alcune pensioni proprio per animali(come ho raccontato in modo scherzoso nel post precedente) dove li si fa mangiare, bere, giocare. Hanno anche assistenza veterinaria.
Ci sono degli enti pubblici o privati dove si possono portare temporaneamente o definitivamente i nostri amici. Le soluzioni ce ne sono, hai voglia, e sono sicuro che se ci si mette a pensare almeno un altro pò se ne trovano tante altre.
Ovviamente se chi ha la pasienza di leggere questo post ha soluzioni da dare, non ha che da scrivere un commento e lo pubblicherò volentieri.
Spero che da quest'anno si cambi registro e che diminuiscano gli abbandoni di animali, che i padroni si comportino più da uomini e meno da bestie.

In fondo è anche un nostro dovere civico, in quanto ci sono anche alcune leggi che prevedono sanzioni penali, scriverò solo l'articolo che interessa l'abbandono:

"Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l'arresto fino ad un anno o con l'ammenda da 1.000 a 10.000 euro.
Alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze".

E credetemi..abbandonare un animale che si è cresciuti è una sofferenza per il piccolo e dovrebbe esserlo anche per il padrone.
Ovviamente il codice penale prevede anche tante leggi sui maltrattamenti, o sui combattimenti tra animali.
Naturalmente chi assiste a un caso di abbandono può denunciarlo alle autorità giudiziali che sono carabinieri, polizia, veterinari asl etc etc.
Il mondo non è facile da migliorare ma da qualcosa dobbiamo iniziare non credete?
ciao alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento