venerdì 9 settembre 2011

FESTA DI PIEDIGROTTA

Ciao a tutti/e,
oggi vi racconterò della storia di un antica festa napoletana, forse la più antica: Piedigrotta.
Originariamente era una festa pagana, dedicata a Priapo il dio della fertilità.
Con l'avvento del cristianesimo divenne anche una festa religiosa.
La festa di Piedigrotta come la conoscono i napoletani moderni, quella dedicata alla Madonna di Piedigrotta, nasce più o meno nell'anno 1487.

Si chiama cosi perchè Piedigrotta è un posto(come dice la parola) ai piedi di una grotta. La grotta che porta da Margellina, a Fuorigrotta.
Qui qualche secolo fa, 3 persone si addormentarono e sognarono la Madonna che gli indicò il luogo di un ritrovamento di una Sua statua.
Quindi venne costruita nel tempo una grande chiesa, per l'appunto la chiesa di Piedigrotta come diciamo da queste parti. Sotto ho inserito una foto della chiesa nella festa del 2007.


A questa festa, che si svolge va la notte tra il 7 e l'8 settembre, hanno partecipato principi e nobili borboni e non solo. Sono nate canzoni che sono diventate famose nel mondo come "je te voglio bbebe assaje" o "funiculì finiculà", si cantavano canzoni come "ò sole mio" e tante altre divenute canzoni classiche napoletane, ma anche italiane, ma anche mondiali.
Era una festa incredibile, soprattutto nel periodo fine ottocento, ma non solo, anche nel secolo scorso era una festa che coinvolgeva l'intero popolo napoletano. Era paragonabile ad un carnevale di Rio, forse anche di più. Un qualcosa di indescrivibile a parole. Bisognava viverla la festa per capirne il significato.
Cerano ragazzi per strada, "è scugnizz'" che cominciavano a far "burdell" (consfusione) dalla mattina del 7. Il tutto culminava con i carri allegorici e i fuochi a mare.
Una città in festa tutta la notte, un momento di aggregazione cittadino.

Perchè racconto ciò? Perchè dal 2007 il comune di Napoli aveva deciso di ripristinare questa festa e a dire il vero c'era quasi riuscita a ridargli l'antico splendore. Il culmine si era raggiunto nel 2008 con la chiusura del lungomare(per andare a Fuorigrotta si andava a piedi pensate, il tunnel non inquinato dalle auto).
Però da quest'anno nulla più. Certo il comune di Napoli non naviga in buone acque sotto il profilo economico, quindi ritengo giusto che la festa non la si faccia, in quanto sarebbe uno spreco di soldi, che con i problemi che abbiamo, non possiamo permetterci.
Però spero che, anche le altre festicciuole che si facevano in estate, o il capodanno in piazza Pebliscito venga annullato in quanto avevano dei costi piuttosto elevati. Anche perchè poi erano  feste dove partecipavano pochissime persone rispetto alla Piedigrotta.
Fantasticando un pò, penso che se si chiedesse ad un qualsiasi napoletano, che viva in città o all'estero:"preferisci una festa in piazza l'ultimo dell'anno o la Piedigrotta?", il 100% sceglierebbe la seconda.
Quindi speriamo che si continui a risparmiare almeno fino all'anno prossimo e che nell'eventualità ci siano soldi da spendere in futuro, vengano investiti in feste tradizionali e centenarie che coinvolgano tutta la città e non solo una minoranza.
Che dire? Speriamo pian pianino, insieme cittadini, sindaco ed altre instituzioni di risolvere insieme i problemi che affliggono questa meravigliosa città, in modo da tornare a festeggiare trionfanti la nostra rinascita cittadina.
Vi saluto, a presto..





7 commenti:

  1. l'ho gia' sentita questa festa... ho un lontano ricordo, molto lontano pero'!
    Sara' la mia origine x meta' salernitana!
    Belle queste feste! Io sono a favore. ciao ciao!

    RispondiElimina
  2. Ciao Lily
    se sei stata a Salerno a settembre, è molto probabile che hai partecipato anche tu a questa festa. Se hai superato i 30 - 35 anni naturalmente!
    Ti ringrazio per il tuo contributo, come avrai notato..sono a favore anche io!
    ciao

    RispondiElimina
  3. Si, da piccola sono stata tante volte a Salerno fino al 10 settembre pero' circa, dopo puntualmente riprendevo il treno x tornare a casa, x ricominciare la scuola! Con tanta malinconia.. Di feste ne ho girate tantissime,laggiu', quindi puo' darsi!
    Purtroppo non sono stata a Salerno quest'estate, ma mi sarebbe molto piaciuto! peccato!!!! Complimenti x aver indovinato in pieno l'eta'!!!!! ciao ciao!

    RispondiElimina
  4. Ciao Lily,
    la festa però era a Napoli, in pratica i caroselli e le feste partivano da piazza del Pebliscito, per passare sul lungomare e la riviera di Chiaia, per poi arrivare a Margellina, ad altezza della chiesa nella foto, cioè di Piedigrotta.
    Beh, non so anche perchè ho detto se hai più di 30-35 anni, in quanto nella seconda metà degli anni '80 non fecero più la festa per poi riprenderla nel 2007.
    Di sicuro sei giovanissima, per galanteria non chiedo l'età ad una donna :-)
    Spero che quando tornerai a Napoli ci sarà di nuovo questa bellissima festa
    Spero di rileggere ancora tuoi commenti
    Ciao..

    RispondiElimina
  5. Beh se la festa la fanno a Napoli, devo averla solo sentita nominare da qualcuno allora, anche xche' in quegli anni ero proprio una bimba, andavo solo in ferie con i miei a Salerno, chissa' quando potro' tornarci ancora ... ci sono stata nell'agosto 2010 x l'ultima volta ma la porto nel cuore... Approfitto x dire: W Salerno e i Salernitani!!!
    ciaoooo!

    RispondiElimina
  6. Si Lily, la festa la fanno solo a Napoli.
    Però era stupenda, di sicuro te l'hanno raccontata.
    Beh, spero che tornera presto a Salerno, perchè la Campania è una terra meravigliosa e chi c'è stato poi..vuole sempre ritornarci
    Ahi..se solo riuscissimo a risolvere qualche problemino qui..
    Io dico invece W la Campania e W i campani :-)
    ciaooooo

    RispondiElimina
  7. rettifico! W LA CAMPANIA!!! E W I CAMPANI!!! ;)

    RispondiElimina