lunedì 18 marzo 2013

A 101 ANNI CORRE LA MARATONA DI HONG KONG

Ciao a tutti/e,
oggi parlerò di una storia davvero curiosa ed interessante, nella fattispecie di un personaggio singolare, di cui ho parlato in un post di mesi e mesi fa.
L'uomo in questione è..Fauja Singh (vi lascio il link dell'altro post scritto da me ad ottobre 2011 http://www.parliamodituttoinsieme.blogspot.it/2011/10/correre-fino-100-anni.html ) di anni 101(102 ad aprile). Il famoso maratoneta che iniziò a correre all'età di 89 anni per vincere la tristezza e il senso di vuoto della perdita di sua moglie.

Da allora, il cittadino britannico con origini indiane, ha corso ben 11 maratone, ha partecipato più volte alla maratona di Londra, New York e quella di Toronto. Purtroppo però, come accade a tutti i grandi atleti di livello mondiale, gli anni passano ed è giunto anche per lui il momento del ritiro, solo quello agonistico però. Quindi come canto del cigno ha scelto la maratona di Hong Kong di 10 km(non una vera e propria quindi).
Si è presentato ai nastri di partenza con il suo turbante sikh, la sua lunga barba bianca e la sua tutina da corsa. E' stato accompagnato anche dai suoi tifosi i sikhs in the city.
Il turbante tornado(come è stato soprannominato dai sui fans) ha corso i 10 km in 1 ora 32 minuti e 28 secondi.
Come tutti sanno, per un maratoneta l'importante non è soltanto vincere ma anche arrivare al traguardo e lui c'è sempre arrivato migliorandosi corsa dopo corsa.

Le sue dichiarazioni al suo arrivo sono state: "è uno dei giorni più felici della mia vita, mi sentivo bene, fresco, pieno di succo di frutta" e ancora:"speravo in un tempo migliore" per concludere parlando del suo ritiro:" Quando si diventa vecchi si torna ad essere bambini e si vuole l'attenzione a tutti i costi, spero non mi dimenticherete".
Difficile dimenticare un atleta come lui, un uomo che è ha portato anche la fiaccola olimpica ad Atene 2004 e a Londra 2012.

Tornando alla gara, a dire dei medici tutto è andato bene, ha fatto una pausa bagno(anche ai migliori scappa qualche volta) e l'unico inconveniente è stato quando è quasi caduto a causa del terreno bagnato.
Come detto prima, si ritirerà dalle gare agonistiche, anche se per mantenersi in forma ed avere una buona salute, continuerà a correre i suoi 15 km abituali che sono difficili da percorrere correndo per un ventenne ma non per lui.
E' anche impegnato nel sociale, perchè raccoglie fondi per attività benefiche.
Lui dice che si ritirerà, che ha già deciso, però..non penso che tutti lo credono.
Personalmente cercherò di seguirlo e di darvi sue notizie..magari ci ripensa!
Concludo dicendo, prendiamo tutti esempio da lui, invece di addentrarci in faticose diete che ci rendono tristi e mogi, buttiamoci tutti nello sport, una bella corsetta, tira su il morale, rende felici, ci mette in forma e fa sentire giovani.
A presto..

2 commenti:

  1. 'inizio' a correre all'eta' di 89 anni x vincere la tristezza dovuta alla morte della moglie'...? ...Che tenerezza!
    Certo fare sport fa bene alla salute, dovrebbero farlo un po' tutti, nei limiti... anche a piccole dosi settimanali.. fa ritornare l'allegria, e voglia di vivere!!
    Certo a volte il tempo non c'è.. ma x me è uno sport anche camminare, considerando tutti i km che faccio abitualmente sia fuori casa che in casa!! eh eh!
    ciao Anth! Sempre attivo!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Lily,
    fare sport, come tu hai detto fa molto bene, è scientificamente provato che un ora di allenamento, soprattutto se fatto di corsa, fa scatenare endorfine nel cervello e quindi da rilassamento e buon umore.
    Anche se cammini a passo svelto..comunque fai attività fisica quindi..se cammini senza stress di sicuro ti sentirai meglio.
    Sempre attivo?..devo assolutamente trovare il tempo di ricominciare..

    RispondiElimina