venerdì 11 novembre 2016

CHI TROVA UN AMICO TROVA UN TESORO


Ciao a tutti/e,
chi trova un amico/a trova un tesoro! Mai proverbio fu così vero.
Spesso, nella nostra epoca super tecnologica, tendiamo a chiamare amico chiunque scambi 4 chiacchiere con noi. Magari ci si fa 4 risate e subito amici.
Purtroppo, il tutto non funziona così, in quanto, l'amicizia, di per se ha bisogno di un percorso di conoscenza reciproca che dura anni ed anni.

L'amicizia, come l'amore è come una piantina che va nutrita ogni giorno di piccole cose, di piccoli interessi e di un pizzico di sale per insaporirla.
L'amico è un fratello o una sorella che si è scelti, un qualcuno con cui condividere gioie e dolori.
Nell'amicizia, quasi si è legati da un legame indissolubile che ti permette di difendere in pubblico l'altro/a, ma, anche di attaccarlo in privato. Essere amici è un sentimento unico e diverso dagli altri.

Con gli amici ci si mostra per quel che si è perché, a differenza dell'amore(il più grande sentimento a mio avviso) ad esempio, non c'è bisogno di dover piacere all'altro/a. Con quella persona sei così come sei e gli piaci per questo. E' un pò come essere pirati, dove si lotta per il bene, anche se per gli altri stai facendo la cosa più sbagliata. Dei predatori del mare con cui dividere le conquiste. A volte lotti da solo/a, ma, dividi lo stesso il bottino, perché ciò che conta è restare sullo stesso piano, allo stesso livello ed avere la stessa dose di felicità.

Avere amici è come avere un esercito pronto a combattere al tuo fianco. Essere amici è l'onore di essere un cavaliere fedele, senza macchia, a servizio del fratello che si è scelti.
Per diventare amici, spesso c'è bisogno di chiudere un occhio, per restarlo bisogna chiuderli entrambi. Ma ciò vale per tutti/e.
La parola amico/a è molto impegnativa e non va sciupata per tutti/e, perché, come detto all'inizio, chi trova un amico trova un tesoro prezioso e questo non va diviso con il primo che passa.
A presto.

Nessun commento:

Posta un commento