lunedì 5 settembre 2011

NON SPARATE AI GATTI

Ciao a tutti/e,
in questo post voglio parlare di un argomento che mi ha molto scioccato. Un fatto accaduto nella nazione civile per eccellenza: la Svizzera.
Quante volte, vedendo un bel posto pulito, carino, ben organizzato, abbiamo detto: toh, sembra la Svizzera!
Oppure quante volte vedendo una persona solerte, puntuale, ordinato nelle sue cose abbiamo esclamato: guarda quello, sembra uno svizzero!
Quasi la Svizzera fosse il posto più bello al mondo, il posto che più si deve ammirare.
E' vero, ma anche loro hanno alcuni non trascurabili difetti e incoerenze come noi italiani.



Dovete sapere che nella costituzione svizzera c'è un articolo dove c'è scritto che gli animali, non sono oggetti, ma esseri viventi. Sembrerebbe una legge costituzionale all'avanguardia a dir poco, ma non è tutt'oro quel che luccica.
Infatti c'è una legge sconosciuta all'estero(estero della Svizzera) che dice che è possibile sparare con pistole e fucili i gatti randagi che si aggirano entro i 180 metri dalle proprie abitazioni.
I mici, teneri esserini, simpatici, che allietano le giornate delle persone. In più hanno una loro caratteristica che non hanno molti esseri umani: non danno fastidio a nessuno. Stanno li per i fatti loro, se qualcuno ha la bontà di dargli da mangiare, bene, sennò cercano di provvedere da soli.
Un deputato elvetico, tale, Luc Barthassat(spero di averlo scritto bene) ha raccolto ben 13.700 firme per fare abolire questa ingiusta legge, ma non è bastato, il cosniglio federale elvetico, il Bundesrat(che nomi difficili!) ha respinto questa petizione.


I motivi sono anche assurdi se si vuole approfondire. Infatti sembra che, questa pratica sia legata al fatto che i mici randagi possono mettere a repentaglio altre specie o che possano essere portatori di infezioni.
Quindi, si dovrebbe fare una strage di gatti secondo quel parlamento! In tutto il mondo?
Beh, mi sembra esageratissima come cosa.
Anche perchè era stato proposto anche di sterilizzarne un bel pò, ma nulla. Il parlamento ha detto no, troppo costoso!
Forse li non sanno che esistono anche i volontari che per salvare qualche vita, e far risparmiare qualche pallottola ai cittadini, avrebbero catturato e sterilizzato i teneri gattini.

In effetti come già detto i simpatici felini, oltre ad essere bestioline(chiamiamo cosi loro per non chiamare altri che fanno queste leggi) dolci e che ci strappano un sorriso, sono anche utili a prevenire altre infezione portate dai topi ad esempio.
Il tutto non finisce qui, perchè, a parte che potrebbe essere difficile stabilire per il cacciatore, se sta sparando ad un gatto selvatico o domestico, c'è anche la possibilità di ammazzare un micio con tanto di "padrone".
Ci sarebbe anche un altra tragica realtà, cioè quella che il nostro amico a 4 zampe potrebbe, una volta colpito, morire dissanguato piano piano facendo una fine orribile. O addirittura potrebbe restare menomato di qualche zampina o altro.


Questa sarebbe la famosa civiltà svizzera. Come si vede ogni paese ha le sue ipocrisie.
Spero che a questa legge venga abbinata una che dice di pagare una tassa per ogni felino ammazzato o ferito! Chissà se ci sarebbe lo stesso qualche nostro vicino di confine che usufruirebbe o meno di questa norma.
Ora vorrei fare una domanda a tutti coloro che hanno avuto la pasienza e la bontà di leggere questo post: voi avreste il coraggio di ammazzare un tenero animale come quelli che ho messo in queste foto? Ho scelto appositamente foto con micetti in pose simpatiche, dolci e tenere, per far riflettere.
Se ci definiamo uomini, intesi facenti parte dell'umanità, che ha un cuore che batte dentro, abbiamo il coraggio di sparare a degli esseri cosi indifesi?
Voi cosa ne pensate di questa legge?
Aspetto vostri numerosi commenti
Ciao..

2 commenti:

  1. non sapevo di questa cosa... molto triste direi!!! ciao ciao!

    RispondiElimina
  2. Ciao Lily
    purtroppo è tutto vero!
    è una legge che c'è in Svizzera..da anni!
    e non vogliono assolutamente abolirla
    speriamo che si sensibilizzi di più l'opinione pubblica e che si faccia qualche modifica, in quanto penso che chi maltratti gli animali meriti la galera!
    A risentirci..anzi rileggerci
    ciao

    RispondiElimina