venerdì 11 gennaio 2013

2013 ANNO DELLE COMETE

Ciao a tutti/e,
dopo aver festeggiato ed esser saliti sulla bilancia, dovete sapere che il 2013 ci porterà tante belle e spettacolari sorprese, sotto il punto di vista astronomico.
Non che sia un astronomo professionista, però mi incuriosisce la materia e mi avvicino di nascosto ad essa per conoscere e tentare di capire le nuove scoperte.
Sbirciando nelle notizie astronomiche(in tutti i sensi) ho scoperto che quest'anno sarà un anno dove sarà possibile ammirare ben 2 comete.
Il bello è che saranno visibili anche ad occhio nudo e per la seconda che apparirà nei nostri cieli, sarà uno spettacolo unico.

La prima cometa che sfiorerà la Terra si chiama Pan-Starrs, come il nome del telescopio che l'ha scoperta per prima dall'Isola di Maui alle Hawaii.
Inizierà ad essere visibile a marzo e la si potrà osservare ad occhio nudo o al massimo con binocoli o piccoli telescopi.

La seconda invece si chiama Ison e ci regalerà uno spettacolo rarissimo.
Dovrebbe essere visibile a dicembre e forse..sarà luminosa come la luna.
Passerà molto vicina al sole e se non verrà distrutta, assisteremo ad un evento da raccontare ai nostri nipoti.
Questa viaggia nello spazio da milioni di anni e sembra che provenga dalla nube di Oort, il luogo da dove provengono anche altre comete.
Ison sarà visibile perfino ad occhio nudo di giorno se tutto va secondo i calcoli.
E' la prima volta che Ison si avvicina alla Terra e quindi sarà anche oggetto di studio in quanto, secondo gli studiosi, porta con se molecole originarie del sistema solare, molte delle quali di natura organica che non sono mai evaporate.

Qualcuno però potrebbe anche preoccuparsi, magari una delle due potrebbe caderci in testa posticipando cosi la profezia maya, invece, niente paura, sarà solo uno spettacolare momento a livello mondiale.
Quindi, per concludere, da oggi a marzo facciamo allenamenti e diete e poi tutti con la testa all'insù a sognare ammirando le comete, ricordando di fare il tutto in dolce compagnia..
A prestooooo..

Nessun commento:

Posta un commento