venerdì 1 marzo 2013

CIAO CIAO BENEDETTO XVI

Ciao a tutti/e,
come tutti sanno, il papa Benedetto XVI si è dimesso. Ha mantenuto ciò che ha detto in lingua latina il giorno 11 febbraio.
Dopo secoli, un pontefice lascia il suo incarico, per dar spazio ai giovani, o meglio a chi ha più forze di lui per guidare la chiesa, che è una barca, con su più di un miliardo di persone.
E' stato un gesto di umiltà e di onestà raro da incontrare.
Come ho già detto in un altro post, ho notato che nessun cardinale, ha pareggiato questo gesto chiedendo al vescovo di Roma di restare, magari, ripromettendo obbedienza o anche al prezzo di rimettere il proprio incarico cardinalizio.
Forse il papa aveva davvero deciso cosi, irrevocabilmente.

Tornando a Benedetto XVI, ho pensato di scrivere in questo post, un pò di storia, di Ratzinger, dalla nascita avvenuta il 16 aprile del 1927 a Marktl nella diocesi di Passau, fino a ieri 28 febbraio alle ore 20:00 quando ha lasciato il soglio Pontificio.
Naturalmente ho pensato di scrivere soltanto gli eventi più importanti per motivi di spazio.

Nel 1943 si arruola con i compagni di liceo nei servizi ausiliari antiaerei, nel 1945 diserta però, è costretto in un campo di prigionia in Usa.
Dopo la guerra decide di entrare in seminario e viene ordinato sacerdote il 29 giugno del 1951 ed inizia ad insegnare filosofia e teologia.
Nel 1962 diventa consulente dell'arcivescovo di Colonia al Concilio Vaticano II.
Il 24 marzo del 1977 viene nominato arcivescovo di Monaco, il 27 giugno dello stesso anno diventa cardinale a poco meno di 50 anni.
Nel 1978 è uno dei più giovani nei 2 conclavi che eleggono papa Luciani e papa Wojtyla.
Poi nell'1981 viene nominato prefetto della congregazione per la dottrina della fede.
Nel 1992 presenta il nuovo catechismo della chiesa cattolica.
Nel 2002 presenta le dimissioni da prefetto per raggiunti limiti di età(i sacedoti a 75 anni devono presentare le dimissioni che possono essere accettate o meno). Queste sono respinte e viene eletto decano dei cardinali.
Il 19 aprile 2005 viene eletto papa con il nome di Benedetto XVI. Le sue prime parole da papa sono state: "Sono un umile lavoratore nella vigna del Signore".
Il 28 febbraio 2013 alle ore 20:00 si dimette come papa.

Da papa, oltre ad aver visitato quasi tutte le diocesi d'Italia(se non tutte) ha fatto ben 24 viaggi all'estero dal primo in Germania a Colonia e Bonn per la giornata mondiale della gioventù del 2005( è stato nella sua terra natia per ben 3 volte), passando per la Polonia, Spagna, Turchia,  Brasile, Austria, Usa, Australia dove ha partecipato alla sua seconda giornata mondiale della gioventù nel 2008, Francia dove ha visitato il luogo delle apparizioni di Lourdes, Camerun ed Angola, Israele dov'è stato pellegrino in Terra Santa, Repubblica Ceca, Malta in ricordo del naufragio di san Paolo, Portogallo nel luogo delle apparizioni di Fatima, Cipro, Scozia ed Inghilterra, Spagna a Santiago de Campostela, Croazia e per la sua terza ed ultima giornata mondiale della gioventù nel 2011, in Benin, Messico e Cuba ed ha visitato nel suo ultimo viaggio in Libano per consegnare il messaggio del sinodo del medio oriente.

Un papa che nonostante la sua età è stato molto attivo ed è stato anche molto prolifico sotto il punto di vista degli scritti.
Duranti gli 8 anni di pontificato ha pubblicato libri ed encicliche che sono lettere che i papi pubblicano su argomenti pastorali e dottrinali. Letteralmente significa lettera circolare
Le encicliche sono 3. La prima fu pubblicata il 25 dicembre 2005 e si chiama "Deus caritas est" sull'idea cristiana di amore.
La seconda "Spe salvi" sull'orizzonte evangelico a confronto con altri, pubblicata il 30 novembre 2007.
La terza "Caritas in veritate" su etica economia e crisi mondiale pubblicata il 29 giugno 2009.
In più come papa ha scritto un libro diviso in 3 parti dal titolo Gesù di Nazareth. Con il ricavato di questi ha istituito una sorta di premio nobel per la teologia.

Il 28 febbraio infine ha lasciato in elicottero Città del Vaticano per raggiungere Castel Gandolfo e restare li per qualche mese in attesa che finiscano i lavori del convento di clausura dove andrà a pregare  e meditare.
Le sue ultime parole da papa sono state: "Non sono più Sommo Pontefice della Chiesa cattolica, sono semplicemente un pellegrino"
Ciao ciao papa Benedetto XVI
Un saluto a tutti..

Nessun commento:

Posta un commento