giovedì 7 maggio 2015

ATTENTI ALLA TRUFFA


Ciao a tutti/e,
dopo aver parlato del ladro più "furbo del mondo" (vi lascio il link http://parliamodituttoinsieme.blogspot.it/2015/04/il-rapinatore-perfetto.html )  che ha consegnato al cassiere la pistola, invece del sacco per i soldi, vi parlerò di ladri furbi nel vero senso della parola.
In quest'ultimo periodo, in Italia è stata inventata una nuova truffa. Un imbroglio che fa leva sui sentimenti delle persone e che tira in ballo anche i familiari più stretti.

Le vittime preferite di questo raggiro, sono come al solito le persone anziane o anche quelle che hanno problemi a ricordare le cose.
Cerco di spiegarmi meglio. In pratica, non si sa come, questi delinquenti, fermano in strada o telefonano le vittime a casa. Nel primo caso si spacciano per amici dei loro familiari. Mentre nel secondo imitano addirittura la voce del congiunto. L'obiettivo? Farsi consegnare soldi o oggetti di valore.
E' evidente che prima di mettere in atto il giochetto, prendono informazioni sui malcapitati e sui loro cari.
Ad esempio, un figlio che ha problemi economici. Il truffatore chiama il padre o la madre anziani, spacciandosi per il figlio stesso, dicendo che tra un po' passerà una persona di sua fiducia a prendere il contante o oggetti d'oro che saranno prontamente restituiti la sera stessa, o al massimo il giorno dopo quando sarà saldato il debito.
I genitori, in buona fede, consegnano il tutto all'incaricato che dopo qualche ora al massimo(di solito pochi minuti) arriva prontamente fino a casa.
Altre scuse che inventano sono presunti leggeri incidenti, debiti, e tanto altro.

Qualcuno si chiederà: com'è possibile che un genitore o un parente non riconosca la voce del figlio? Beh, chiamando da un cellulare che prende poco, con una voce piangente, i poveretti ci possono cascare.
Ripeto, vengono fino a casa a prelevare il contante o altro!
In alternativa, se li incontrate per strada, vi accompagnano al bancomat, o si accontentano di quello che portate con voi.
Le povere vittime che ci cascano, si accorgono della truffa, solo quando sentono davvero il loro caro.

Purtroppo, questo tipo di frode, sta diventando sempre più diffusa e sono sempre più le persone che ci cadono. Anche perché fanno leva sul lato psico-emotivo delle persone.
Bisogna stare molto attenti ed è necessario sensibilizzare quelle persone più a rischio. Una soluzione potrebbe essere quella di dire che soldi non ne avete ne con voi, ne a casa e tanto meno in banca, o magari, attaccare il telefono e richiamare la persona che si conosce. Se i ladri sono accanto a voi, cercate di attirare l'attenzione delle persone che vi sono intorno.
Soprattutto, non bisogna dare mai soldi a nessuno che non si conosce già o, se proprio si vuole, darli eventualmente solo ai vostri conoscenti e basta(ma se li consegnate ad amici e parenti probabilmente non è una truffa, naturalmente).

Quando si hanno sospetti, chiamare sempre qualcuno di fiducia per farsi aiutare e dopo denunciare il tutto alle forze dell'ordine che indagheranno.
Purtroppo, l'unica cosa da fare per cercare di evitare questo raggiro, è spacciare la voce il più possibile e stare soprattutto molto attenti, soprattutto alle persone che possono essere più soggette a queste truffe.
A presto.

Nessun commento:

Posta un commento