martedì 30 giugno 2015

VINCE WIN FOR LIFE: PARTE E DIMENTICA DI RITIRARE LA VINCITA


Ciao a tutti/e,
il sogno di molti italiani è una bella vincita!
Tutto molto bello: giochi 2 euro, escono i numeri fortunati e comodamente si vive da nababbi in un paese esotico, o magari si resta nella propria città vantandosi con auto di lusso e con gli appartamenti in centro acquistati. A seconda se si vuol far sapere a tutti di essere dotati di un fondo schiena più grande.

Una di queste vincite, di uno dei giochi dello stato, il win for life per la precisione è caduta nelle mani di una impiegata di Lissone, in provincia di Monza e Brianza, che il giorno 30 di aprile investì due euro su alcuni numeri e...son usciti tutti.
La vincita consiste nell'incassare ben 100.000 euro subito e 4 mila euro al mese per...20 anni!
In pratica,una pacchia, per un totale di più di un milione di euro.
Il sogno di tutti: tanti soldi senza far nulla! Chissà se poi è giusto tutto ciò, ma questo è un altro discorso.
Dicevamo della fortunata signora che una volta vinto, se ne è letteralmente fregata(permettetemi la parola) di tutto e di tutti, scappando via, più veloce della luce. Già, perché una cifra del genere ti fa diventare persino più veloce. Tutto lecito, non ha fatto del male a nessuno salvo avere avuto l'inconveniente di...aver dimenticato di ritirare la vincita!

Eh si, perché queste somme, ti fanno diventare persino più veloce ma, a volte, ti rallenta il pensiero.
Purtroppo, per legge, una vincita va incassata entro 60 giorni dalla fine del concorso e sempre per legge, c'è bisogno di presentare la schedina vincente ai monopoli dello stato, sennò stai fresco se pensi che te li mandano a casa.
Son passati quasi due mesi e l'impiegata, non è mica tornata! Anzi, beatamente spendeva chissà dove i soldi...suoi, guadagnati intendo.
Pensate, tutti la cercavano, persino i monopoli dello stato che hanno messo annunci su giornali on line e cartacei, per ricordarle che la vincita va riscossa entro i 60 giorni altrimenti si perde tutto.
Nel nostro caso il 29 giugno sarebbe scaduto il termine.

Forse per un altro colpo di...fondo schiena la vincitrice deve aver letto qualche giornale e venerdì 27, solo 50 ore prima della scadenza ha ritirato il premio.
Come si può immaginare da questa storia, tanti soldi non guadagnati possono andare alla testa.
Ma la morale che leggo in questa vicenda è un altra: in caso di vincita, ritirare prima il premio poi scappare e mai viceversa.
Di solito sconsiglio di giocare se non cifre bassissime. I soldi più che vincerli è più gratificante guadagnarseli lavorando. Ops...dimenticavo: al giorno d'oggi è più facile vincere al win for life che trovare lavoro.
A presto.

Nessun commento:

Posta un commento