giovedì 1 settembre 2016

RITROVA DOPO 70 ANNI LA FIDANZATA CONOSCIUTA IN GUERRA


Ciao a tutti/e,
l'amore non ha confini, non ha età, non conosce tempo. Chi si innamora, vive in un mondo tutto suo, non importa se questo amore è completato da un unione matrimoniale o una convivenza. Il vero amore è meraviglioso, anche se a volte, capita di non vedere più la persona amata per 70 lunghi anni.
Il tempo che è passato dall'ultima volta che Norwood Thomas e Joyce Morris si sono incontrati per l'ultima volta, il giorno in cui si sono dati l'ultimo bacio prima di dividersi.

Già, perché a volte, la storia dell'essere umano, va aldilà delle singole persone. Va avanti e poco importa se un ragazzo e una ragazza vogliono stare insieme.
Thomas, più di 70 anni fa era un soldato americano, sbarcato in Europa, per liberarla dal nazismo. Joyce invece era australiana. I due, si conobbero in Gran Bretagna, nel 1944, su un ponte che attraversa il Tamigi. Il soldato, quando incontro Joyce con una sua amica, dovette provare un vero colpo di fulmine. Al solo vederla, il cuore iniziò a battergli a più non posso, proprio come quando due persone sono collegate da sempre(e sempre lo saranno) da un filo invisibile e che solo il cuore degli innamorati può sentire. Fece di tutto per conoscerla e ci riuscì. Nacque tra loro un amore unico, una passione travolgente. Di quelle che forse, solo ad alcuni, capita una sola volta nella vita.
Ma, come già scritto, la storia va avanti e non può badare all'amore di due giovani.
Il ragazzo viene paracadutato in Normandia per il famoso sbarco e col tempo lei torna in Australia.
Thomas si sposa con un altra donna che ha voluto molto bene e con cui ha avuto dei figli. Ma lei, non era la ragazza australiana incontrata anni prima su quel ponte. L'ha pensata e ripensata per tutta la vita. Col tempo è rimasto anche vedovo.

Il tempo è passato e forse, grazie anche alle tecnologie moderne, le distanze si sono accorciate. Quasi per scherzo, ma con il cuore gonfio di speranza, qualche mese fa, a 93 anni ha chiesto ai suoi figli se potevano ricercare una sua vecchia fiamma, che oggi ha 88 anni,sui social. Hanno iniziato insieme una ricerca e si sa, spesso, chi cerca trova e lui ha rincontrato la sua amata. Si sono connessi su Skype ed hanno parlato per ben 2 ore di fila. Nulla era cambiato dopo 70 lunghi anni. Lei lo invita a passare un pò di tempo insieme ma, il vecchietto è costretto a rifiutare, in quanto, la sua pensione, non gli permette di fare voli con la fantasia e nemmeno con gli aerei.
La rete però a volte, può essere un opportunità e sempre grazie a figli e ai nipoti, con il racconto della loro storia, si sono raccolti fondi on line. Persino la compagnia aerea Air New Zeland ha offerto il suo aiuto regalando il viaggio di andata e ritorno per lui e il suo figlio accompagnatore.
Thomas, incontrerà la sua Joyce, il giorno più bello per gli innamorati: il 14 febbraio, il giorno di san Valentino.
Lui ha dichiarato alla stampa che: "La prima cosa che farò quando la vedrò è darle un abbraccio".

Questa è la prova che il vero amore vince sempre. Quel filo che collega due persone sin dalla nascita, anche se passano anni, attira l'altro/a verso se, quasi fosse una calamita d'amore e prima o poi, riavvicina le persone e completa ciò che a volte viene interrotto dagli eventi. A volte, il legame è così forte, da andare oltre i continenti e persino oltre il tempo e la storia.
Il 14 febbraio, questi due cuori si rincontreranno e chissà, lui la bacerà e completerà quel bacio iniziato 70 anni fa ma che forse, durerà in eterno.
A presto.

Nessun commento:

Posta un commento