giovedì 6 ottobre 2011

RITORNANO LE STELLE CADENTI

Ciao a tutti/e,
ci siamo! Le stelle cadenti stanno per tornare. Forse le stelline hanno voluto dare un altra possibilità a chi ad agosto non è riuscito ad ammirarne nemmeno una. In fondo, anche loro penseranno:"come si fa a perdere uno spettacolo cosi meraviglioso?"
Sempre se il bel tempo lo permette. E secondo le previsioni metereologiche lo permetterà: in questi giorni sarà bel tempo, speriamo!

In realtà, come scrissi in un post di questo blog, ad agosto(lascio il link, per chi volesse andare a rileggerlo http://parliamodituttoinsieme.blogspot.com/2011/08/ciao-tuttie-ieri-era-il-10-agosto-festa.html) le stelle cadenti, non sono altro che piccole meteore, polvere o piccole rocce che a contatto con l'atmosfera terrestre si bruciano, formando delle scie colorate e luminose nel cielo.
Questo fenomeno, a dire il vero può verificarsi in tutti i periodi dell'anno. In pratica accade che la terra, nel suo moto orbitale attorno al sole, attraversa  l'orbita di qualche cometa, che lasciando sulla sua scia degli sciami meteorici, vengono a contatto con la nostra atmosfera.
Mentre ad agosto incontra lo sciame delle Perseadi, ad ottobre il nostro pianeta sta per incontrare lo sciame delle Draconidi. Si chiamano cosi perchè apparentemente sembrano che provengano dalla costellazione del drago.
In realtà, le stelle che ammireremo ad ottobre, hanno origine nella cometa 21P/Giacobini-Zinner. Come mai questo nome? Semplice, fu scoperta nel 1900 dall'astronomo Giacobini(non lasciamoci ingannare dal cognome, era un nostro cugino francese!) e riscoperta e studiata dall'astronomo Zinner.
Quindi possiamo tranquillamente dire che, chi scopre la cometa, gli da il nome. Di conseguenza, se ne scopriamo una noi..potremmo dargli il nostro nome che viaggerà nell'Universo. Non male come premio alla scoperta!

Non tutti sanno che le Draconidi sanno offrire degli spettacoli unici, infatti,(l'ho scoperto in questi giorni anche io), si narra che nel 1933, nel 1985 e nel 1998 in alcune parti del mondo si è assistito ad una vera e propria piggia di stelle, addirittura si dice 1000 all'ora.
Pensate, meteore nel cielo come se fosse pioggia, o quasi e se la cosa si ripetesse quest'anno, ci dovremmo portare un ombrello per ripararci dalla pioggia di stelle. Naturalmente è solo una battuta!
Niente paura, è solo polvere spaziale, che si brucerà al contatto con l'atmosfera.
L'unico ente che è preoccupato è la NASA, in quanto nei nostri cieli ci sono moltissimi satelliti mandati in orbita dall'uomo che a contatto con polvere o piccole rocce potrebbero danneggiare un pò di roba, ma è tutto fuori dall'orbita terrestre.

Questa meraviglia del firmamento, ci sarà nelle notti che vanno dal 7 al 10 ottobre 2011, il giorno più favorevole sarà sabato 8 ottobre dalle 18 alle 23 con un picco alle ore 22.
Mi permetto di consigliare di iniziare da subito corteggiare una bella principessa e darsi appuntamento sabato alle 18, andare in un posto buio intorno alle 20, fare una bella dichiarazione d'amore e di tanto in tanto iniziare ad alzare la testa in sù. Mi raccomando, non dimenticate di pensare a qualche bel desiderio da esprimere in modo da creare una magica atmosfera.

Gli esperti dicono che c'è la possibilità di ammirare anche 1000 stelle all'ora, però per far si che questo accada, bisognerebbe andare in un posto buio(ovviamente un posto sicuro e in comitiva, la sicurezza al primo posto in questi casi). In queste sere però abbiamo anche una Luna stupenda che illuminerà  le nostre notti romantiche, con la conseguenza che diminuiranno la visibilità delle stelline che cadono. Però se il tempo è limpido si potrebbero osservare comunque un buon numero di stelle(sempre gli esperti parlano di 300-500 all'ora).

Quindi siamo pronti ad esprimere qualche romantico desiderio? Ragazzi siete pronti a corteggiare le vostre ragazze? E voi ragazze siete pronte a rendere più romantici i vostri cavalieri? In fondo siete uniche anche per questo..gli unici esseri al mondo a tirar fuori un pò di romanticismo ai maschietti!
E' naturale che ci sono anche altri sogni, altri desideri, altri obiettivi da raggiungere, alcuni sono segreti, altri si possono dire.
Come abbiamo fatto ad agosto, possiamo fare anche ad ottobre..vi va? Se volete potete lasciare nei commenti i vostri sogni e desideri che volete esprimere davanti ad una stella, in questo  blog. Magari si avvera davvero! Certo è soltanto una credenza popolare, per realizzare i propri sogni ed i propri traguardi c'è bisogno d'altro. Tutti sappiamo che ci vuole coraggio, impegno, tempo da impiegare, ma ci vuole anche coraggio e passione ad esprimere un desiderio sotto un meraviglioso cielo stellato. E poi..sognare non costa nulla..
Auguro a voi e a me di vederne tantissime e che tutti i nostri desideri più belli si realizzino.
Buone stelle cadenti amiche e amici che sognano..
a presto..

2 commenti:

  1. Ciao, Anthares! (Complimenti per aver scelto il nome della stella alpha dello Scorpione..) Ho letto i tuoi articoli con piacere e, a proposito delle Draconidi del 1933, mio padre mi raccontava di aver assistito all'età di 5 anni (era del 1928) ad una pioggia eccezionale di "stelle cadenti", cosi' intensa da rendere il cielo bianco di scie..Naturalmente, essendo molto piccolo, non sapeva cose fosse questo fenomeno ma il ricordo gli era rimasto così vivo che, ogni qualvolta mi accingevo all'osservazione delle meteore di S.Lorenzo o di altri sciami, mi prendeva in giro per l'esiguo numero di "stelle" che avrei visto..Avendo letto in questi giorni che nel 1933 si raggiunsero le 10.000 meteore l'ora e, coincidendo i tempi anagrafici di mio padre, ho pensato che avesse assistito proprio a quell'eccezionale pioggia..Ciao. Tornerò a leggerti

    RispondiElimina
  2. Ciao Pinuccia,
    ti ringrazio per aver lasciato un tuo commento a questo post..sei sempre la benvenuta nel dare il tuo contributo.
    Noto che sei esperta di stelle per sapere da dove deriva il mio nick..mi fa piacere
    Hai racontato l'esperienza di tuo padre che è una testimonianza dello spettacolo che in quesgli anni avvenne nei nostri cieli.
    Purtroppo in tanti se ne sono dimenticati. A dire il vero, io l'ho scoperto soltanto documentandomi un pò più approfonditamente. Quasi nessuno ha parlato di questo evento, Eppure dovette essere un qualcosa di indimenticabile per chi lo vide. Penso che tv, giornali e quant'altro avrebbero dovuto parlarci di più di questo affascinante argomento, piuttosto di raccontarci molto dettagliatamente i vari "Isola dei famosi" e "grande fratello".
    E' vero qualcuno potrebbe obiettare che in tv ci vorrebbe qualcosa di più leggero, ma..come trascurare uno spettacolo cosi bello?
    Condizioni del tempo favorevoli avrebbero potuto regalarci un firmamento meraviglioso..non come quello di quasi 100 anni fa ma comunque molto suggestivo.
    Penso che tuo padre ti raccontò lo spettacolo delle Draconidi del 1928, dalla descrizione e andando indietro nel tempo ci troviamo con l'età in cui ammirò le stelle cadenti.
    Certo che aveva ragione a prenderti in giro..noi ne vediamo circa una decina all'anno(per chi è appassionato di cieli stellati) e siamo felici, le persone dell'epoca in poche ore ne videro migliaia, tanto da rendere il cielo bianco, come racconti nella tua descrizione.
    Ti ringrazio di cuore della tua testimonianza e sono felicissimo se vieni a trovarci in questo blog dove parliamo..di tutto insieme :-)
    Ciao

    RispondiElimina