mercoledì 21 dicembre 2011

SIMBOLI NATALIZI (seconda parte)

Ciao a tutti/e,
rieccoci di nuovo qui a parlare dei simboli del Natale.
l'altro post abbiamo spiegato i 2 simboli che più o meno riguardano l'Avvento, ora invece parleremo dei simboli che di solito ammiriamo durante il Natale. A volte hanno dei significati anche religiosi.

Iniziamo con il parlare del simbolo principale del Natale: il presepe.
Il presepe è la rappresentazione della nascità di Gesù, quando Maria e Giuseppe andati a Betlemme(per il censimento che aveva deciso Erode) non trovarono posto in nessun albergo. Trovarono solo una stalla(grotta) dove ripararsi. Gesù nacque li in quella stalla dove c'erano soltanto un bue ed un asinello a riscaldarlo. E proprio li andarono a trovarlo pastori che pascolavano il loro gregge ed i Re Magi guidati dalla stella cometa. Questa è la prima testimonianza che Gesù è nato per salvare tutti senza distinzioni.
Oltre alla Sacra Famiglia, sul presepe(come ho già detto) ci sono anche altri personaggi che hanno un loro ruolo ed un loro significato.

I pastori ad esempio.
In quel tempo i pastori erano personaggi scomodi, erano gli ultimi, molte volte tra loro c'erano delinquenti eppure furono tra i primi ad andare ad adorare il Salvatore.
Anche questo ci testimonia che Gesù è nato soprattutto per gli ultimi, è nato tra l'umiltà e per dare un altra opportunità a coloro che la desiderano.

Gli Angeli.
Gli angioletti che troviamo sul presepe, hanno un ruolo fondamentale nella nascita del Bambino, infatti fu un Angelo ad annunciare a Maria che avrebbe portato in grembo il Salvatore.
E gli Angeli furono ad Annunciare la sua nascita ai pastori.

Re Magi e stella cometa.
La stella cometa è l'astro che guidò i Re Magi da Gesù.
Chi erano i Re Magi? non si sa bene chi fossero i 3 che portarono doni al Bambino, però si pensa che fossero 3 saggi esperti di astronomia. La stella li condusse a Betlemme e si fermò sulla grotta dov'era nato Gesù.
I Re Magi portarono 3 doni al Salvatore: Oro(simbolo di regalità) Incenso(perchè Gesù è il Figlio di Dio) e Mirra(perchè Gesù nacque uomo, quindi di natura mortale).

Campana
Un altro simbolo che vediamo spesso a Natale sull'albero, sul presepe o anche nelle confezioni di cestini natalizi e regali, è la campana.
Anche qui c'è una storia, chissà se legenda o realtà, ma vale la pena leggerla.
Sul ciglio della strada, dove passavano i pastori che si stavano recando in visita a Gesù Bambino, giaceva un bambino cieco, desideroso anche lui di andare a far visita al neonato Re. Nessuno si curava di lui, tutti correvano nella grotta, però nessuno pensò di accompagnarlo(magari al Bambino nato avrebbe fatto molto piacere). Quando scese la notte il bambino che desiderava davvero andare ad adorare Gesù, sentì in lontananza il rintocco di una campana da bestiame. Pensò che si trattasse della mucca che si trovava nella stalla di Gesù Bambino. Seguendo il suono di quella campana, arrivò fino alla mangiatoia dove si trovava il Piccolo Re.

Il pettirosso.
Anche qui c'è una leggenda. Un pettirosso che stava nella stalla dove nacque Gesù vide che il piccolo fuocherello che scaldava il Piccolo si stava spegnendo e per non far soffrire il freddo al Bambino si mise a sbattere le ali forte per tutta la notte. Gesù cosi donandogli un petto rosso lo fece diventare uno degli uccelli più belli del creato.

Ci sono anche altri simboli natalizi che ho da raccontare e spero di descriverne il significato nei prossimi post, intanto vi saluto affettuosamente scrivendo ancora..continua
Ciaooooooooooooooo


 

4 commenti:

  1. ma che bella la storia del pettirosso!!! Non la sapevo! Emozionante.. Adoro queste legende di Natale! Io ho letto il libro di Gesu'.. fantastico! Guardero' ancora il film, non smette mai di affascinarmi...Ma dove hai imparato tutto cio'? Bravo e complimenti ancora !
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Ciao lily,
    piaciuta la storia del pettirosso? Ce ne sono tantissime, tutte emozionanti e commoventi!
    Perdonami, hai letto il libro di Gesù? Intendi il Vangelo oppure un libro che qualche autore ha scritto?
    Dove ho imparato? Diciamo che sono molto curioso, e quando una cosa mi incuriosisce vado ad approfondire :)
    Molte storie le conosco da anni, altre le ho letto su libri, altre facendo ricerche su internet.
    Ti ringrazio per i complimenti e spero di rileggerti presto
    Ciaoooo..

    RispondiElimina
  3. no non intendevo il vangelo, ma il libro di S. Mayer: ' La grande storia di Gesù ' Bellissimo!
    Ora ne comprero' un altro... non so quale, ma sempre sul genere, vedro'...
    ciaooooooo

    RispondiElimina
  4. Si, ho capito quale dicevi però sinceramente non l'ho letto ancora :)
    Questo tipo di libri sono davvero interessanti, presto penso che ne comprerò uno!
    ciaooooooo

    RispondiElimina