lunedì 20 luglio 2015

L'EBREO CHE SALVA I CRISTIANI


Ciao a tutti/e,
l'essere umano è capace di azioni tremende, ma anche di grandi slanci di generosità, da far stupire l'umanità. Si spera che le opere buone siano sempre tante, ma spesso non è così. Purtroppo è la storia a ricordarcelo.
Il periodo nazista, per esempio, fu un momento tremendo per la storia dell'uomo. Non c'era più rispetto per la vita, per la persona, per la dignità degli individui. Solo per il fatto di appartenere al popolo ebreo si era considerati essere umano di serie b.
Ma, contemporaneamente, ci furono dei gesti di persone definite giuste che salvarono tante vite
umane.

Tra queste spesso c'erano bambini. Tanti furono salvati e i pochi sopravvissuti al tempo, ora vanno raccontando gli orrori, per non dimenticare. Già, perché purtroppo la storia. sotto nomi diversi, può tornare ciclicamente,
Uno di questi bambini è diventato uomo ed ora anziano, si chiama Weindenfeld. 

Nacque in Austria nel 1919 ed è ebreo. Un ragazzo che fu salvato da un gruppo di cristiani. A quei tempi, tutti dovettero fare una scelta ben precisa ed alcuni cristiani(e non) fecero quella giusta.
Il ragazzo venne portato in treno dal suo paese natio fino in Inghilterra, dove nel 1948, fondò una casa editrice: Weindenfeld & Nicolson. Nel 1976 divenne persino Lord.


Col tempo diventò ricco e famoso, ma non riusciva a dimenticare quel debito che aveva nei confronti di quei cristiani che lo avevano salvato.
Passano i decenni, e lui ha quasi 95 anni. E' vecchietto, ma porta bene gli anni che ha. Un qualcosa dentro forse lo mantiene in forma. Chissà, forse è quel debito che deve pagare.Tramite i media viene a conoscenza dell'Isis che porta terrore in medio oriente e che vuole arrivare fino in occidente. Questo stato islamico vuole martirizzare brutalmente chi è cristiano. 
Per il loro membri, chiunque appartiene a questa fede è infedele e deve essere distrutto. La storia ritorna come si è  già detto. Cambiano i carnefici e le vittime ma sempre di crudeltà si tratta.

Quindi si mette subito all'opera per salvare più cristiani possibili da questo scempio. Fonda la Weidenfeld Safe Havens Fund, che fino ad ora ha salvato più di 150 cristiani.
Tra le tante cose, la sua organizzazione porta via i cristiani dalle zone pericolose e da un sussidio per il primo anno e mezzo ai salvati.


Vale la pena che vi riporti le sue testuali parole al riguardo:"Nella sua ferocia primitiva, l'Isis è qualcosa senza precedenti in confronto ai più sofisticati nazisti. Quanto a puro desiderio di orrore e sadismo, non hanno precedenti. Non si è mai vista una feccia tale." Inoltre ricordando il suo passato dice: "Sono stati i quaccheri e altre denominazioni cristiane a portare tutti quei bambini in Inghilterra. Fu un operazione davvero nobile, Gli ebrei dovrebbero essere grati e fare qualcosa per i cristiani in pericolo. Resto sconvolto per la mancata volontà di difendersi dimostrata dai governi occidentali".


Come già detto la storia a volte ritorna. Bisogna studiarla, meditarla e cercare di cambiarla per quel che riguarda il futuro. Al mondo. non esistono popoli diversi, esseri umani di serie a o b. La nostra specie appartiene ad un unica razza: quella umana!
Dio è unico per ebrei, cristiani e musulmani. Un Padre non può dire ad un figlio ammazza tuo fratello e ad un altro perdonalo. Egli vuole solo la pace e la fratellanza tra gli uomini. In caso diverso non è fede ma è solo ed esclusivamente un interesse di pochi a scapito di tutti, un mettere l'io al posto di Dio.
Prima di farsi coinvolgere da ideologie strane bisognerebbe riflettere su questo punto.
A presto. 

Nessun commento:

Posta un commento