venerdì 2 dicembre 2016

I SELFIE PIU' STRANI DI SEMPRE

Ciao a tutti/e,
alzi la mano chi nella vita ha fatto almeno una volta un selfie!?! Vi immagino tutti con le manine alzate...me compreso, anche se, a dire il vero, non l'ho mai pubblicato.
Che poi dici selfie e subito ti viene in mente il preistorico autoscatto, sembra che ci modernizziamo ma invece...torniamo ciclicamente alle cose antiche.
Ci sono  migliaia di selfie strani, buffi o anche estremi.
Per farci 4 risate, ve ne elenco qualcuno in questo post con qualche foto trovata in rete.


- Sono tanti coloro che hanno la fissa per l'autoscatto. Anche  personaggi famosi pubblicano le loro foto in una maniera quasi feroce. Persino alcuni presidenti americani(nell'immaginario di tutti  l'uomo più potente del mondo) come Clinton sono caduti in questa "trappola sefistica" quando si fotografò insieme a Bill Gates.
Anche Obama ha fatto selfie con la sua mogliettina Michelle.

- Uno degli autoscatti più belli di sempre(a mio avviso) è quello dell'astronauta Luca Parmitano che si è selfato...dallo spazio, con la terra alle sue spalle Una foto affascinante, che trasmette vere emozioni.


- Anche papa Francesco si è concesso ad un selfie simpaticissimo con dei ragazzi che gli chiedevano una foto. Si è incuriosito e da uomo disponibile quale è ha sfoggiato il suo famosissimo e stupendo sorriso sotto gli occhi dei presenti,  per la felicita dei giovani.

- Alcuni autoscatti hanno portato anche insulti e polemiche a chi li aveva scattati come nel caso della studentessa Breana Mitchell, che si selfò(si dice cosi?) davanti al campo di concentramento di Auschwitz in pose sorridenti e scherzose. Gli sono costate insulti e minacce dal popolo del web una volta postate sui social.

-Un altro buffo ma, allo stesso tempo anche drammatico è quello scattato da un folle partecipante alla Houston Bull Run, in Texas. In pratica è una gara simile alla corsa dei tori a Pamplona e un genio dell'autoscatto si è immortalato(e quasi immolato) mentre veniva rincorso...dai tori!


- Ma il più pazzo è lui, Jeyo, un passeggero della compagnia aerea Aviation Herald. Un giorno, durante il volo che dal Portogallo porta in Olanda, l'aereo ha avuto seri problemi ed è dovuto atterrare d'emergenza all'aeroporto di Parigi. Sono stati momenti drammatici, il pilota ordinò di allacciare le cinture e di mettere la maschera dell'ossigeno. I passeggeri tremavano di paura, tranne uno di nome Jeyo che...ha fatto un selfie mentre l'aereo rischiava di cadere e l'ha postata su Twitter, con il commento: "sono stato sul peggior volo della mia vita ma non ho resistito alla tentazione di farmi un divertente autoscatto". A dire il vero anche io non ho resistito ed ho inserito sotto la famosa foto.


Insomma, tutti pazzi per i selfie!
Un fenomeno che è diventato materia di studio per psicologi, sociologi e psichiatri. C'è chi dice che è un disturbo della personalità, chi un bisogno di apparire. Io invece penso che è solo una semplice moda del momento, come tante altre che, col tempo sarà destinata a sparire come è accaduto con tante altre.
Intanto però, godiamoci le foto più belle, facciamone tante se ci va ma, non perdiamo di vista la realtà e soprattutto, evitiamo di correre rischi inutili. In fondo, da quando è nata, la fotografia, esprime emozioni per chi le scatta e chi le ammira.
A presto.

Nessun commento:

Posta un commento