venerdì 23 settembre 2011

SCOPERTO UN NUOVO PIANETA ABITABILE

Ciao a tutti/e,
anche se non è stata pubblicizzata nel modo giusto, come spesso accade in tv, la notizia del giorno è quella che l'essere umano, in un esperimento è riuscito a superare di pochi nanosecondi, la velocità della luce.
Una notizia che se confermata dalla comunità scientifica(di solito aspetta un pò prima di dare un suo parere, ma è naturale valutare il tutto), stravolge le teorie della relatività di Einstain.
In pratica ciò che era impossibile per l'uomo fino a ieri, oggi è possibile.

Ricordando una notizia di qualche giorno fa(pochissimo pubblicizzata anche questa), mi sono messo a fantasticare su tante cose.
Infatti un paio di settimane fa, alcuni ricercatori americani, hanno scoperto un pianeta potenzialmente abitabile. Con la parola abitabile, intendiamo sia da vita extraterrestre, sia(forse) dal genere umano.
In pratica nella seconda opzione, noi che aspettiamo di vedere gli alieni che atterrano dal cielo, potremmo diventare noi stessi alieni di altri pianeti.
Da alienati ad alieni verrebbe da dire.
Ovviamente a parlarne è fantastico, fantascientifico e soprattutto facile però..a sognare e fantasticare non costa nulla e ci si arricchisce dentro.

Andiamo per ordine però: il pianeta è stato chiamato dai ricercatori Gliese 581g, quindi se c'è qualcuno, sarebbe un incontro tra terrestri e gliesani(o cinquecentoottauntunesimi volendo, ma meglio la prima opzione).
E' stato chiamato cosi, perchè orbita all'interno della zona abitabile di una stella simile al sole: la nana rossa Gliese.
Per zona abitabile si intende al posto giusto: ne troppo lontana dal sole, ne troppo vicina. Sono stati scoperti anche altri pianeti abitabili, però questo è il più simile al nostro pianeta.
Gliese 581g si trova nella costellazion della Bilancia, e si trova a 20 anni luce da noi(ahi!).
Il nuovo pianeta è roccioso, ha una massa 3 volta a quella della terra e vista la giusta distanza del suo sole è possibile che ci sia acqua in abbondanza per far si che si sia svilluppata la vita.
Inoltre si ipotizza anche un altro fattore che potrebbe essere decisivo per la presenza di vita: un atmosfera e una forza di gravità simile a quella terrestre, di conseguenza si potrebbe fare tranquillamente una passeggiatina sul suolo di quel pianeta. Magari si potrebbe fare un pò di jogging, o una passeggiata romantica. Pensate che bello, andare con la persona a cui si vuol bene a fare una camminata a testa in su, ad ammirare un nuovo cielo, delle nuove stelle, "wow non vedo l'ora" si potrebbe pensare(io l'ho pensato, onesto).

Ci sono anche dei contro però, Glese581 in pratica rivolge sempre la stessa faccia al suo sole, quindi un lato è sempre illuminato quindi più caldo, l'altro sempre buio quindi più freddo. Però se la si prende con filosofia..tutto è possibile. Infatti, se si vuole stare al fresco ed ammirare le stelle si va da un lato, se si vuole fare un pic nic o prendere una bella tintarella dall'altro.
Gli scienziati naturalmente vogliono cercare di studiare l'atmosfera di questo pianeta, per darci più informazioni se la vita è possibile laggiù, o..lassù.

Come detto prima però, per arrivarci ci vogliono almeno 20 anni luce, saranno 300.000 anni? Beh un pò troppi, non per un uomo o una donna, ma per l'umanità.
Però con la nuova sensazionale scoperta di ieri, chissà se non ci siano altri modi in un futuro vicino o lontano che ci permettano di arrivare li o su altri pianeti simili al nostro pianeta azzurro. Già, perchè gli scienziati che hanno fatto questa scoperta, non solo hanno rivelato che attorno alla stelle Glese ci sono altri pianeti al limite della fascia di abitabilità, ma che ogni sistema solare potrebbe avere un 20% di pianeti abitabili nella loro orbita. Tutto questo se moltiplicato a tutte le infinite galassie e stelle che le compongono, la vita su altri pianeti non è possibile, ma addirittura quasi sicura.
Certo resta da vedere in che modo si sia sviluppata, in che forma e soprattutto in che condizioni. Infatti potrebbe darsi anche che se noi, ad esempio, abbiamo bisogno di aria ed acqua per vivere, altre specie magari potrebbero aver bisogno di altro.

Con queste nuove sensazionali ma non pubblicizzate(chissà perchè?!?) scoperte potrebbero aprirsi nuovi scenari per l'umanità.
Chissà un giorno potremo andare in vacanza su qualche pianeta, o litigando con un partner dire "me ne vado su Glese581" oppure rispondere alla domanda "dove vai in viaggio di nozze? Alle Maldive?", rispondere "no, in quei piccoli pianetini che orbitano attorno a quella stella.." o anche dire(questo per i marpioni) alla persona amata "lo sai? Quando sto con te mi sento su un altro pianeta!" e stavolta nel vero senso della parola.
Ciao amici, alla prossima.. 

Nessun commento:

Posta un commento