lunedì 22 agosto 2016

RIMEDI PER COMBATTERE IL CALDO


Ciao a tutti/e,
fino a qualche settimana fa ci lamentavamo perchè un pò pioveva, un pò faceva freddo, poi è arrivata l'estate, la stagione più bella di tutte, a mio avviso.
C'è il sole, si fanno passeggiate, soprattutto si va a mare.
Però c'è anche il caldo. Non è che ci si può lamentare del caldo in se per se, anzi è bella una giornata con temperature un pò più alte, il problema è l'afa che rende il tutto asfissiante.
Con l'afa niente relax, il lavoro si appesantisce, lo sport all'aria aperta diventa improbabile praticarlo e anche stare in casa è faticoso.
Ho pensato di consigliarvi alcuni rimedi per combattere la calura estiva. Molti già li conoscete ed alcuni forse non danno l'effetto sperato. Vale però la pena provarli.

Elenco qui di sotto i vari consigli antichi e non, facendo una premessa, chi è più giovane deve stare molto attento a chi è più anziano. Se abbiamo nonni, parenti, o semplicemente amici avanti con l'età, facciamoci sentire più vicini a loro, in modo da non farli sentire soli, ma anche per accertarci di come stanno. Magari aiutiamoli nelle loro faccende domestiche, o nel di fare la spesa. Si sentiranno più sicuri e soprattutto più amati.
Detto questo..

- Il primo consiglio che posso darvi è quello di mettere l'aria condizionata. Questa per chi non ha problemi di salute è un ottimo rimedio, se la si sa utilizzare.
Per chi ha il condizionatore, è importantissimo pulire i filtri, in quanto, sono portatori di microbi e soprattutto in chi soffre di allergie, potrebbe provocare dei problemini.
Inoltre, va utilizzata con intelligenza, se fuori ad esempio c'è un indice di calore di 40° è dannoso far scendere la temperatura di casa(o dove si trova il condizionatore) a 15°. Cambiando ambiente avremo uno sbalzo termico troppo elevato e quindi altri problemi.
E' utilissima ma, sappiatela utilizzare.

- Il classico consiglio da dare a chi non vuole sentire caldo è quello di evitare di uscire nelle ore del picco di calore e cioè dalle 12 alle 18. Ma, ci sono anche alcuni  metodi antichi che può utilizzare chi non ha l'aria condizionata. Per esempio sarebbe utile la mattina presto(dalle 6 alle 8) e la sera (dalle 21 in poi), aprire tutte le finestre. Si creerà cosi l'effetto corrente che rinfrescherà l'ambiente. Una vera e propria aria condizionata artificiale, questo era anche il modo di rinfrescarsi dei nostri bis nonni.

- Cercare di indossare abiti leggeri e comodi, sia se ci si trova in casa, sia se si decide di uscire. Sono ottimi gli abiti in cotone o lino, magari potrebbe essere utile un cappellino leggero per proteggersi dal sole. Utilissimi sono anche gli occhiali da sole e se possibile, per chi ha la pelle delicata, utilizzare crema protettiva che evita almeno in parte, fastidiose scottature.

- Cercare di bere molta acqua anche se non si ha sete. Di norma, quotidianamente, bisogna assumere almeno 2 litri d'acqua. In estate, naturalmente bisogna aumentare almeno a 3 litri. Preferibile acqua fresca e non gelata. Evitare di bere caffè, coca cola, e bibite troppo zuccherose, soprattutto evitare gli alcolici che avrebbero l'effetto di farci sudare ancora di più, mentre l'acqua ci aiuta a recuperare i liquidi perduti sudando.

- Un consiglio che potrebbe sembrare ovvio e inutile, ma la storia ci insegna...non si sa mai, è quello, che se usciamo con l'automobile, di non lasciare(dimenticare) persone o animali chiusi dentro. Nemmeno per brevi soste. Ancor più pericoloso se si lascia la macchina ferma al sole.
Ripeto potrebbe essere inutile ripeterlo però, meglio dire e ridire le cose inutili che creare danni. Ricordo inoltre che lasciare bambini e cuccioli chiusi in macchina è reato.
Se si ha l'aria condizionata all'interno dell'auto, cercare di metterla 5 gradi più bassa della temperatura reale.

- Se si assumono farmaci chiedere consiglio ad un dottore se bisogna prenderli lo stesso con il troppo caldo o se hanno delle controindicazioni o effetti particolari. Mai fare da se, parlare sempre prima con il medico.

- Cercare di evitare di mangiare piatti pesanti. Meglio ingerire molta verdura e frutta(tipo anguria, pesche(etc etc) che sono composte da molta acqua ed aiutano ad evitare il disidratamento.

- Se si tratta di persone sole, come già detto è necessario chiamarli spesso o andarli a trovare. Per gli anziani è utile avere a portata di mano numeri di telefono di parenti o amici.

- Naturalmente il consiglio più scontato è quello di farsi bagni o doccie spesso, in quanto l'acqua oltre a farci evitare cattivi odori, è utile a fare diminuire la temperatura del corpo. Poi si ha un senso di rilassatezza.

- Bisogna fare molta attenzione ai sintomi che possono far sospettare un malore dovuto al caldo tipo: mal di testa, debolezza, senso di svenimento, nausea, crampi, confusione mentale, tachicardia, dolori al torace, perdita di coscienza o anche altri fenomeni insoliti. In questi casi, meglio chiedere aiuto a qualcuno o chiamare il 118 e farsi visitare prima possibile.
Per chi da i primi soccorsi, cercare di portare la persona in un luogo fresco e possibilmente ventilato distenderla e sollevargli le gambe in alto. Inoltre, si può tentare di abbassare la temperatura corporea bagnando il viso ed il corpo con acqua.

Naturalmente, ogni persona poi ha i suoi metodi, l'importante è cercare un pò di refrigerio. Se chi mi legge ha qualche modo efficace per prevenire i malori dal caldo o metodi per stare più freschi sono ben accetti in questo blog.
Lasciate un messaggio e lo pubblicherò.
Infine, se proprio crepate dal caldo guardate al lato positivo: pensate che se siete uomini e donne calorose, siete persone passionali, che provano vere emozioni e veri sentimenti, però questo è un altro discorso...
Buon estate a tutti/e
A presto.

Nessun commento:

Posta un commento