venerdì 26 agosto 2016

SEMAFORI A TERRA PER SALVARE I PEDONI DISTRATTI


Ciao a tutti/e,
una volta quando camminavamo per le strade avevamo tutti la testa fra le nuvole. Ci scontravamo con il prossimo che passeggiava dal lato opposto a noi, perché distratti ad ammirare un bel panorama o, anche per riflettere su quanto era bello, azzurro ed immenso il cielo.
I litigi erano rari, perché quei panorami erano spesso mozzafiato e rilassavano anche le persone, quindi si procedeva con un semplice. "Scusa!" ed una pacca sulla spalla, il tutto finiva li.
Oggi i tempi sono cambiati. Siamo passati dal guardare il cielo e i panorami ad abbassare la testa su tablet e cellulari. Ci si scontra con pedoni, muri, pali e purtroppo spesso non si presta attenzione e di conseguenza, si corre il rischio anche di essere investiti da qualche mezzo guidato da un pilota, a volte distratto a inviare un messaggio o altro, con la testa calata sui suddetti strumenti tecnologici.

In Germania però, qualcuno ha avuto un idea per aiutare un pò i pedoni. In pratica, ad Ausburg, il comune ha deciso di immettere sull'asfalto, su alcune fermate del tram(la prima quella dell'università di Ausburg), degli appositi led lampeggianti. Questi sono posizionati quasi accanto al marciapiede ed è quasi impossibile non notare la luce rossa lampeggiante che emana, pur stando assorti nel leggere il cellulare. I led sono sempre accesi ma, lampeggiano proprio nel momento in cui si appresta a passare il tram.
In teoria, notandolo, il camminare del pedone dovrebbe fermarsi all'istante! Sarà così?

I nuovi semafori, al momento sono in via sperimentale, bisogna ora controllare se diminuiscono le statistiche degli incidenti.
Di certo questo è un problema che c'è un pò in tutto il mondo e vari stati stanno cercando di prendere delle contromosse per tamponare gli incidenti causati da distrazioni tecnologiche. In America ad esempio, a Washington hanno creato delle corsie preferenziali per chi desidera camminare con gli smartphone(tempo fa scrissi un post: corsie preferenziali per gli smarphone ). O in New Jersey, dove si sta studiando la possibilità di far pagare multe da 50 dollari ai 15 giorni di galera per chi viene preso in flagrante a giocare con lo smartphone.

Le idee ci sono e sicuramente, ne nasceranno delle altre stravaganti o meno. Resta da porsi una domanda: se l'attenzione e il cervello umano fossero l'arma vincente per diminuire gli incidenti? In fondo, basta fermarsi(a piedi o se si guida un auto), scrivere o leggere per qualche minuto e ripartire.
A volte basta poco.
A presto.

2 commenti:

  1. Ogni idea è frutto di un importante studio e di un lavoro, perciò: ben vengano le idee!! Però mi chiedo: perchè arrovellarsi il cervello nel tentativo di trovare soluzioni alla distrazione da smartphone, quando queste intelligenze potrebbero essere impiegate in altri contesti, mentre tutti noi potremmo prestare maggiore attenzione, fondandola sul rispetto per noi stessi e gli altri?! Sarebbe meglio, no?! :-)))) Grazie, +Antonio Anthares !! Buonanotte!!

    RispondiElimina
  2. Sarebbe meglio si...moooolto meglio. Anche perché ci sarebbero da risolvere cose ben più importanti. L'idea potrebbe essere utile solo perché purtroppo oramai è riconosciuto(quasi) anche in campo medico che la dipendenza da smartphone esiste. Forse però, come tu hai detto, sarebbe meglio aggiungere ai semafori qualche corso di educazione al rispetto per se stessi e per gli altri. Auguro una dolce notte anche a te...

    RispondiElimina