martedì 4 ottobre 2016

IL MISTERO DELLE DUE LUNE



Ciao a tutti/e,
l'estate è alle porte, anche se nelle maggiori città le serate autunnali sono ancora calde. Forse passare una romantica serata in riva al mare è ancora possibile, soprattutto gli innamorati ardono dal desiderio, sognano di passare una serata sotto le stelle e sotto la luna.
In fondo tutti siamo sempre alla ricerca di qualche bella stella cadente, un evento che ci stupisce, un occasione per esprimere un desiderio riposto o nascosto nel nostro cuore.
Che si avverino o meno poi, poco conta, l'importante è esprimerlo e godersi uno spettacolo fantastico.
Anche la luna per chi ha desiderio di amare ha la sua importanza.                       
Non tutti però sono a conoscenza del fatto che, un tempo, l'amata luna, non era sola nel cielo. Si, perchè sembra che una volta, dalla terra, si poteva ammirare un firmamento forse addirittura più affascinante di oggi, uno spettacolo unico: nei nostri cieli c'erano ben due lune.

Questa notizia sta cominciando ad avere consensi anche nella comunità scientifica.
Come sappiamo, ad occhio nudo, dalla terra riusciamo a vedere solo una parte del nostro satellite naturale. Però, con il sussidio dei satelliti mandati in orbita, abbiamo una visione abbastanza chiara anche della cosiddetta "parte oscura" lunare.
Si è notato che mentre la parte che noi riusciamo ad osservare dal nostro pianeta è pianeggiante, l'altro lato, si presenta montagnosa, con altopiani ed ha una crosta più spessa di circa 50 km rispetto a quella visibile.
Alcuni studiosi californiani, forse, sono riusciti a scoprire il perchè.
E' una teoria un pò rivoluzionaria, molto affascinante. In pratica fino a 4 miliardi e mezzo di anni fa il nostro pianeta aveva 2 lune.
Ciò è stato possibile, in quanto, c'è stato un impatto tra la nostra terra ed un pianeta grande quanto Marte. I detriti rocciosi e le macerie formatesi hanno dato origine ad un disco che dopo un pò di tempo(per cosi dire, si tratta di centinaia di migliaia di anni se non di milioni) è diventata Luna.

Oltre a questa, se ne sarebbe formata un altra più piccola di 30 volte la nostra. Una sorellina minore in pratica. Le due sono state insieme nella stessa orbita attorno alla terra per milioni di anni. Fino a che la maggiore, non ha cominciato ad allontanarsi dal nostro pianeta e si sono scontrate. Considerato che la velocità è stata di soli(per gli scienziati) 3 km al secondo, non si è formato un cratere, bensì la piccola si è spalmata sulla grande, come la nutella su una fetta di pane!
Ecco perchè sul lato oscuro ci sono più crateri ed altopiani.
Per provare questa teoria bisognerebbe prelevare dei campioni lunari da entrambe le facce del nostro satellite, in quanto la Lunetta piccola è più vecchia di quella grande.
Facendo dei test, se le rocce si dimostrano che sono più antiche, si potrebbe avvalorare questa ipotesi. In principio, si pensava che un eventuale seconda Luna si fosse allontanata dall'orbita terrestre e persa nello spazio.

Per chi è romantico, proviamo ad immaginare invece ciò che è successo in un modo più fantasioso, considerato anche il fatto che, non tutti siamo scienziati e che l'uomo e la donna sono fatti per sognare.
Per motivi a noi sconosciuti, la Luna grande che in teoria si trovava più vicina alla Terra, si stava allontanando, la Luna piccola, accorgendosi di ciò che stava accadendo, pensò: "Ed ora come faranno gli innamorati a dichiarare il loro amore alla donna che amano?"
E disse: "Luna ti acchiappo io!"
La Luna grande: "sorellina che fai? Cosi ti spiaccichi", "Non ti preoccupare" rispose la piccola "diventeremo un unica luna così grande, così bella che solo a guardarci gli esseri viventi si innamoreranno, daremo luce nelle notti buie, faremo si che gli uomini si addolciscano e amino donando se stessi. Se resto solo io, sono piccola e nessuno mi vede!" "ma poi.." rispose la grande "Poi ci pensi tu a fare il resto! Dai, abbracciamoci da buone sorelle e facciamo il bene del mondo" e...lo spettacolo iniziò..!
Quanto è dolce e sublime apprezzare la meraviglia dell'amore ogni volta che alziamo la testa e vediamo la nostra bella e amata Luna sorriderci.
A presto.

Nessun commento:

Posta un commento