giovedì 7 aprile 2016

SEI NAPOLETANO SE...


Ciao a tutti/e,
ho notato che la mia gente, il popolo napoletano, molto spesso viene offeso e calunniato. Certo, qualcuno potrà dire che sono cose che vengono dette in uno stadio, degli sfottò. Tutto va bene quando si resta nel goliardico, in quanto farsi 4 risate è sempre positivo ed aiuta a vivere meglio.
Ho notato però che tante volte le frasi ingiuriose prendono piede anche in rete e non solo.
C'è chi ci chiama camorristi, qualcuno dice che siamo truffaldini, e qualcun altro pensa che dalla mattina alla sera campiamo di espedienti.
Nulla di più falso. O meglio, qualcuno che campa così c'è ma sono una piccola percentuale, come del resto si trova in tutte le città d'Italia e del mondo.

Vorrei chiarire però alcune cose per descrivere chi è il napoletano.
Un napoletano se passa un guaio, cammina e canta per alleggerirlo ed affrontarlo meglio. Tanto pure se si dispera non è che si risolve, quindi, tanto vale affrontarlo con un sorriso.

Se un napoletano soffre per una qualsiasi cosa, scherza non perché pensa: tanto poi c'è qualcuno che lo risolve! Bensì, lo fa per non pesare sugli altri e donare a tutti un sorriso.

Se un napoletano ha fame ed incontra un affamato, divide in due l'unico tozzo di pane, perché ha la convinzione che dove mangia una persona ne mangiano anche due.

Un napoletano quando da qualcosa, lo fa senza aspettarsi nulla in cambio. O meglio, qualcosa la vuole: l'amicizia, che a Napoli è pari ad essere fratelli.

Se un napoletano incontra una persona che si trova in difficoltà, inizia ad assillarlo per dargli un aiuto. E se non è in grado di risolvergli il problema, gli prepara o offre un caffè.

Un napoletano corteggia tutte le donne, non per vantarsi di essere un don Giovanni, ma perché è convinto che una signora, solo per essere tale, deve essere considerata una principessa, non importa né l'età né l'aspetto fisico.

Se incontrate qualcuno a Napoli che non ha queste qualità, non è napoletano, ma è solo nato a Napoli.
Come so queste cose? Perché sono un napoletano che ama la sua bella città, come se fosse una bella principessa che puoi ammirare, ma se la tocchi devi farlo con delicatezza, amore e rispetto. E se qualcuno ne parla male, a causa di pochi personaggi che sono nati chissà per quale caso a Napoli, il vero napoletano la difende con tutto se stesso.


A presto.

Nessun commento:

Posta un commento