giovedì 18 agosto 2016

DAL 18 SETTEMBRE IL 404 E IL 414 DELLA VODAFONE SARANNO DISATTIVATI


Ciao a tutti/e,
in questi giorni, chi ha un numero Vodafone, di sicuro avrà ricevuto(o riceverà a breve) un sms, con la comunicazione che dal 18 settembre, il numero 404 verrà disattivato e il 414 sarà a pagamento.
Anche se è superfluo, inizio col dire che questi sono i numeri, per tenere sotto controllo il credito della scheda telefonica. Il 404 ci invia il messaggio con su scritto il credito residuo. Con il 414 invece, ci viene comunicato tutto(anche eventuali promozioni sulla nostra sim) tramite voce guida.
La notizia: è tutto vero! Purtroppo! Il costo sarà in base alla propria tariffa telefonica.

La conseguenza di questa scelta aziendale è che viene a crearsi un bel paradosso, in quanto, gli utenti chiamano per conoscere il credito che a sua volta, diminuirà mentre stiamo chiamando. Quindi per avere il resoconto esatto bisognerebbe...richiamare all'infinito!
Sembra tutto un pò assurdo e soprattutto a svantaggio dei consumatori(come al solito).
Le motivazioni sono nella scelta di valorizzare l'app della compagnia, che si chiama MyVodafone. Da questa applicazione, si potrà consultare il credito telefonico in maniera del tutto gratuita, ammesso che si abbia una promozione per connettersi ad internet. In caso contrario, il costo è di 6 euro ogni giorno.
Naturalmente, si può controllare il credito anche andando nel sito Vodafone nell'area clienti ma c'è lo stesso problema, se non ci si trova su un pc con connessione wi fi.
L'unico modo completamente gratuito è quello di chiamare il 190 e chiedere,. L'azienda infatti, ha assicurato che, ci sarà la massima disponibilità da parte degli operatori.

Di sicuro un altra mazzata per i consumatori, un modo forse per farli spendere di più. Molte volte, si chiamano questi numeri in maniera quasi automatica. Oltre al fatto che il credito, purtroppo per i più, deve essere tenuto sotto controllo. Naturalmente, chi vuole può anche cambiare gestore, sperando però che anche gli altri non imitino questa nuova prassi. Chissà se qualcuno(aziende di consumatori) non intervenga per queste pratiche commerciali svantaggiose per i consumatori. Intanto la situazione è questa. Speriamo bene.
A presto.

Nessun commento:

Posta un commento